8 ottobre 2016

La VERA PERSONALITA’ muove i primi passi

baby-390555_960_720Dopo aver attraversato il nono mese di questo anno nove, con i suoi portali impegnativi e le sue prove, dopo aver guardato negli occhi i nostri mostri ed aver visto i draghi più paurosi, dopo aver soggiornato nell’ombra ed aver incontrato gli scheletri più antichi, ecco che, nel decimo mese, la nostra Vera Personalità inizia a muovere i primi passi, come un bambino che si aggrappa, si alza in piedi ed inizia a gattonare.

La falsa personalità si è strutturata attorno all’Essenza, inconsapevolmente, a partire dai primissimi anni della nostra Vita, si è nutrita ed imbevuta di ogni esempio, si è adattata all’educazione ricevuta, si è organizzata in un sistema di convinzioni su come va il mondo, si è orientata ed atteggiata per potersi destreggiare alla meglio in situazioni difficili, si è giustificata a lungo per nascondere al Sé la propria Verità, ha creduto di essere nel giusto e nel buono, fino a quando questa Epoca di Consapevolezza non ha iniziato il suo sistematico lavoro di distruzione della falsità.

Lo smantellamento del vecchio mondo, nel grande come nel piccolo, così in alto come in basso, sta continuando da diversi anni.

Le leggende esoteriche narrano che non bastano nove Vite per risvegliarsi, ma di certo questa Umanità non aveva mai attraversato un’Epoca così, e le Anime che hanno scelto di esserci erano pronte per fare questo salto, e quelle che non lo sono stanno fuggendo via ad una ad una, per tornare da dove sono venute.

Stiamo completando la dissoluzione dei nostri “temi di Vita” ricorrenti, quelli che ci trasciniamo da diverse incarnazioni, e che hanno costituito la “bestia nera” da cui non siamo mai riusciti a liberarci. Perché questo avvenga, come accade per il corpo fisico, che risolve i suoi sintomi attraverso una “crisi di guarigione” in cui il picco della malattia viene toccato, per poi iniziare la discesa che porta alla “re-missione” (mi do un’altra missione!), così le nostre situazioni più difficili sono arrivate al “parossismo”, alla ingestibilità totale, alla loro manifestazione più eclatante.

Ecco il motivo di così tante prove, e del fatto che non c’è più nulla che possa essere ignorato, e che tutto sembra voler esplodere contemporaneamente.

Nel frattempo, nel caos e nell’incertezza completa, la Vera Personalità o il Vero Sé, come lo si voglia chiamare, sta muovendo i primi passi nel mondo. Non sono neppure tanto timidi, poiché ha l’esuberanza del bambino che vuole esplorare e conoscere, e lo fa per la prima volta, con occhi completamente nuovi.

Durante lo smantellamento della falsità, la Luce ha iniziato a filtrare, a portare allo scoperto mostri, draghi e scheletri, ed il fatto di averli guardati, riconosciuti ed affrontati ha fatto emergere questo Vero Sé, che si sta “crescendo” da solo.

Non ci sono più genitori pronti a dare castighi, né educatori severi, né Maestri da cui andare ad imparare, poiché anch’essi mostrano le loro crepe, il loro ego, l’orgoglio, la voglia di strafare, ed ognuno è costretto a trarre nuove conclusioni, a farsi domande ed a darsi risposte, a cercare soluzioni mai sperimentate prima, che non sono normalità ed abitudine, ma complete novità.

Come tutti i bambini che cercano di imparare a camminare, ogni tanto prendiamo qualche zuccata molto dura, oppure cadiamo e ci sbucciamo le ginocchia. E piangiamo forte, e singhiozziamo, senza più paure né vergogne, buttando fuori tutta la rabbia e la frustrazione e dopo un po’, poiché non c’è nessuno che ci coccola, ci prende in braccio e ci consola, smettiamo di piangere e ripartiamo di nuovo, ancora una volta attratti ed affascinati dalle molteplici possibilità del mondo, che non avevamo mai esplorato così.

Stiamo imparando, dai tentativi, dagli errori, dalle zuccate e dalle batoste, diventando quelli che non siamo stati mai, permettendoci quello che ci è utile, evitando il fuoco a cui ci siamo già scottati, consolidando la sicurezza di potercela fare, di poter continuare a creare questo Vero Sé, che ogni tanto esplode di gioia, per la contentezza di poter Essere, finalmente, Ciò che E’.

Sì, al decimo mese camminiamo e ci affidiamo, lasciandoci condurre da questa onda di vitalità, da questo flusso che ci trascina, cominciando, davvero, a credere che sappia dove portarci.

Ci siamo arresi, ci siamo fatti attraversare dalla disperazione e dalla distruzione, ed ora sappiamo di essere rinati, questa volta, sul serio.

La Vera Personalità cresce insieme all’Essenza, e adesso lo sentiamo, che vanno a braccetto, che l’una sostiene l’altra, che si stanno conoscendo ed integrando, e che non c’è più nessun tentativo di nascondersi e di ignorare qualcosa di Sé.

Mentre ci avviamo verso la fine di questo anno la sensazione è quella che tutto si sta compiendo, che tutto è andato come doveva andare, che stiamo completando quello che ci dobbiamo lasciare alle spalle, per l’eternità.

Valeria Pisano

Per saperne di più sui “temi di Vita ricorrenti” puoi leggere l’E-book Le ferite dell’infanzia, come si creano, come le riproduciamo inconsapevolmente, come uscire dalla ripetizione automatica”. Per sapere come averlo puoi scrivere una mail a: valeriapisano3@gmail.com

ARTICOLI RECENTI

    2 Commenti

  • Alessandro Muresu 8 ottobre 2016
    Rispondi

    Adoro queste vibrazioni che trascrivi dall’infinito, che descrivi e che anche da te trasmetti, che sempre più riesco a sentire e vedere nelle situazioni più disparate, centrali o periferiche di ogni giorno. Ci siamo ormai. Bello e utile articolo e penso che la tua voce è una delle poche che qui in Italia rispetta il ‘dillo chiaro’ circa questi temi. Forte abbraccio.

    • Valeria Pisano 8 ottobre 2016
      Rispondi

      Grazie Alessandro, sono contenta di arrivare “forte e chiara” fino a lì! Mi sta succedendo che le persone mi contattino e mi trattino come se mi conoscessero da molto tempo – grazie a quello che scrivo, credo 🙂 solo che io non le conosco!!! Effetti collaterali del mostrarmi come sono 🙂 sono felice ed onorata del tuo costante apprezzamento!!!

  • Lascia un commento