18 settembre 2013

I SEGNI SUL CAMMINO

sentieroLa strada che percorriamo è disseminata di segni che, negli ultimi mesi , si sono moltiplicati.
Spesso si tratta di cose banali e apparentemente casuali. Può essere un’immagine uguale ad una che hai a casa, può essere una canzone per te significativa, leggere insegne, messaggi pubblicitari, nomi di strade, che corrispondono a ciò che stai pensando o vivendo, oppure un numero che ricorre spesso nella tua vita, comunque qualcosa che vedi o senti mentre sei in giro, che sembra essere una risposta alle tue domande, o una conferma di ciò a cui stavi pensando.
È interessante ricordare che il nostro cervello nota principalmente ciò che già conosce, e cerca conferme e/o spiegazioni di ciò che pensa.

Ma non è tutto qui. A volte le percezioni diventano molti sottili e rasentano l’extrasensorialita’; a volte le coincidenze sono così incredibili da non poter essere casuali.

Ma la differenza la fa sempre come noi interpretiamo questi segni!

Qualcosa che vediamo, leggiamo o sentiamo, può voler dire cose diverse, a seconda di ciò che pensiamo. Come noi leggiamo ciò che percepiamo attraverso i cinque sensi, che significato diamo ad ogni cosa, questo è ciò che costituisce la nostra realtà.

Mi è successo piu’ volte di interpretare i segni come estremamente favorevoli a qualcosa che stavo vivendo, o ad una decisione che stavo per prendere. Quasi come se quella determinata cosa fosse voluta dal Cielo. E, molto probabilmente, era davvero così.
Peccato che le cose non siano andate come speravo. La storia che credevo importante è finita, il progetto che avevo avviato non si è concluso bene…

Perché, è questo è davvero importante da capire, le Forze Superiori non ragionano come noi.

I nostri obbiettivi, che riteniamo così utili, secondo loro sono bazzecole. Ciò che vorremmo è completamente diverso da ciò che può farci evolvere. Le grandi sofferenze della nostra esistenza, che avremmo evitato a tutti i costi, per loro sono benedette.

Quindi, a volte, tutti i segni sono favorevoli, e noi agiamo di conseguenza, decidendo di fare una determinata cosa, per poi scoprire, a distanza di tempo, che le cose non sono andate bene come speravamo. Alla delusione che ho provato in queste occasioni, alla sofferenza a volte atroce che ho provato, ha fatto seguito, inizialmente, il risentimento e la rabbia. Ma come, mi sono chiesta, con tutti i segnali positivi che c’erano? Con tutte questa incredibili coincidenze, con quella sensazione così netta che quella era la cosa giusta da fare?

Infatti, era la cosa giusta. E giusto è anche il modo in cui si è conclusa. Veniamo guidati da Forze molto grandi, che sanno quanto Bene può derivare dalla sofferenza. Chi riesce a vedere il puzzle delle infinite esistenze che si sommano su questa terra completo, come un disegno dall’alto, sa bene perché una determinata tessera deve essere inserita proprio lì. A noi la comprensione arriva dopo anni, o forse mai. E, se abbiamo fatto un buon lavoro su noi stessi, arriveremo a essere grati che le cose siano andate così.

Anche la nostra stessa Vita è la somma di molte Vite, rivissute, ripetute, ogni volta in panni diversi, ogni volta un personaggio ed un dramma differente.

L’evoluzione della nostra anima è conseguente, ad ogni incarnazione aggiungiamo competenze e insegnamenti, ogni volta che usciamo di scena la nostra possibilità di unirci all’Infinito è cresciuta, la nostra capacità di amare è aumentata…

Affiniamo la nostra percezioni dei segni sul cammino, e affidiamoci alle sensazioni piacevoli che ci suscitano, seguiamo con fiducia la strada tracciata per noi, sapendo che il risultato finale non dipende solo da noi. E che il disegno che stiamo creando è la somma di infiniti fili colorati, e che noi ne percepiamo solo qualcuno…ma il quadro finale è splendido!

ARTICOLI RECENTI

    Lascia un commento